Facebook Pixel
Home /Eventi/Libri/presentazione di “Amo… Andrea Pazienza e l’Arte” di Serenella Russo

presentazione di “Amo… Andrea Pazienza e l’Arte” di Serenella Russo

presentazione di “Amo… Andrea Pazienza e l’Arte” di Serenella Russo VENERDÌ 20/10 2023

Venerdì 20 ottobre alle 18:30 Risma presenta:
\”Amo… Andrea Pazienza e l\’Arte\” un saggio di Serenella Russo
Dialoga con l\’autrice Carlotta Vacchelli
Edizione a cura di Michele Mordente – Nuvole Sotterranee 
 Serenella Russo parte dal testo della poesia \”Amo\” di Andrea Pazienza per indagare il rapporto dell\’artista pugliese con l\’Arte Classica, attraverso anche un confronto delle opere di Surrealisti, Futuristi, Neoclassici ecc. con quelle di Pazienza.
«Molte volte si è scritto dell’indiscusso genio Pazienza e diversi sono stati i campi semantici che sono stati sviscerati mettendo in evidenza la sua capacità innata di creare nuove forme d’arte.
Il saggio è il principio di un’analisi storico artistica di una poesia che Paz scrisse nel 1977 dal titolo Amo, applicata, soprattutto, alle storie a fumetti “Le Straordinarie avventure di Pentothal”.
In “Amo”, Pazienza elenca ciò che ama. L’amore incondizionato per l’Arte è espresso partendo dall’enunciazione del suo strumento di produzione preferito, ovvero il pennarello, che, in una delle tavole de “Le straordinarie avventure di Pentothal”, dalla quale prende vita il testo, viene innalzato e reso etereo, ma allo stesso tempo umano e terreno. Nella seconda parte della poesia, Paz fa una rassegna di esponenti e correnti artistiche che partono dal Dadaismo per arrivare al Surrealismo, dalla Pop art all’Happening, dalla Performance art all’arte concettuale.
Andrea Pazienza, durante tutta la sua formazione e carriera artistica, era continuamente ispirato da svariate ricerche artistiche e, da queste, ha tratto elementi che hanno reso il suo polistilismo unico e irripetibile. L’artista, quindi, si è volutamente lasciato influenzare da questi movimenti artistici per attuare un processo di sintesi straordinario, che, nel saggio, diventano funzionali per evidenziare il suo talento creativo. Lo studio, quindi, ha l’intenzione di essere una guida verso il processo di sintesi dell’Artista, come se fosse una sorta di “pista cifrata”, che accompagna il lettore verso la scoperta dell’Arte di Paz per rimanerne, alla fine, straordinariamente sorpreso.»

 Risma bookshop – via Augusto Dulceri, 51 – Roma
 ore 18:30

Eventi del mese al Pigneto

< Maggio 2024 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Facebook

TI POSSONO INTERESSARE:

Librerie
Il Giardino Incartato
libreria per bambini e ragazzi
Librerie
Biblioteche
L’Idea
biblioteca anarchica
Librerie
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone