Facebook Pixel
Home /Eventi/Libri/Incontro con Salman Abu Sitta – Mappa del mio ritorno

Incontro con Salman Abu Sitta – Mappa del mio ritorno

Incontro con Salman Abu Sitta – Mappa del mio ritorno DOMENICA 31/10 2021

Dopo le iniziative tenutesi questa estate saremo nuovamente alla Snia (che sfruttiamo l\’occasione per ringraziare dell\’appoggio dato alla campagna per l\’ospedale al-Awda di Gaza) con due iniziative sulla Palestina:
– Presentazione del libro \”Mappa del mio ritorno\” insieme all\’autore (in collegamento) Salman Abu Sitta ed il prof. Wasim Dahmash, docente di lingua e letteratura araba, curatore dell\’edizione italiana e responsabile della casa editrice Edizioni Q;
– Laboratorio per bambini che si terrà lunedì 1 novembre alle ore 12:00. Il laboratorio si svilupperà in due momenti, il primo sarà dedicato alla lettura del racconto, accompagnata da animazioni, il secondo si concentrerà sul lato espressivo con illustrazioni e disegni.
Link all\’evento del laboratorio:

𝗟𝗮 𝗺𝗮𝗽𝗽𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗺𝗶𝗼 𝗿𝗶𝘁𝗼𝗿𝗻𝗼 – 𝗠𝗲𝗺𝗼𝗿𝗶𝗮 𝗽𝗮𝗹𝗲𝘀𝘁𝗶𝗻𝗲𝘀𝗲
In questa autobiografia, La mappa del mio ritorno, Salman Abu Sitta racconta in dimensione personale i drammatici avvenimenti che precedono, attraversano e seguono la nakba del 1948. Racconta dell’infanzia felice trascorsa nella terra di famiglia, l\’espulsione, gli anni di studio passati al Cairo durante la caduta della monarchia e l\’avvento del nasserismo, la guerra di Suez del 1956 e l’occupazione israeliana di Gaza, gli studi di dottorato e ricerca scientifica nell\’Inghilterra dei primi anni ’60 , il lavoro di professore universitario in Canada, la sconfitta degli eserciti arabi nella guerra dei Sei giorni del 1967, l\’occupazione di Gerusalemme e di vasti territori arabi, l\’impegno politico e l\’invasione israeliana del Libano nel 1982, il lavoro da ingegnere in Kuwait e la fuga durante la prima guerra del Golfo nel 1990. Questo libro di Abu Sitta è percorso da un forte senso di giustizia teso a recuperare ciò che appartiene di diritto ai palestinesi: la loro terra.
𝗦𝗮𝗹𝗺𝗮𝗻 𝗔𝗯𝘂 𝗦𝗶𝘁𝘁𝗮
Nato nel 1937 in un villaggio che aveva il nome della sua fami­glia, Ma’in Abu Sitta (la Sorgente degli Abu Sitta), nel distretto di Bersabea (Beer­sheba), in Palestina. Nel 1948, costretto a fuggire con la famiglia, si rifugia nella vi­cina Striscia di Gaza e poi in diversi paesi. È fondatore e presidente della Palestine Land Society (Londra) e autore di nume­rosi studi sui profughi e il loro diritto al ri­torno. Il lavoro di Abu Sitta è teso a dimo­strare che in base al diritto internazionale il ritorno dei profughi nelle loro case non solo è legale, ma anche fattibile. Tra i suoi lavori più importanti: The Palestinian Nakba 1948: The register of depopulated localities in Palestine (2000); The Return Journey (2007); Atlas of Palestine: 1917-1966 (2010).

Eventi del mese al Pigneto

< Luglio 2024 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Facebook

TI POSSONO INTERESSARE:

Spazi/Associazioni
Spazi/Associazioni
Spazi/Associazioni
Spazi/Associazioni
Progetto Diritti Onlus
tutela legale delle fasce meno abbienti
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone