Facebook Pixel

Senza la tenerezza non è la mia insurrezione…

Home /Eventi/Libri, Teatro/Senza la tenerezza non è la mia insurrezione…
Senza la tenerezza non è la mia insurrezione… DOMENICA 13/02 2022
Carmine Mangone: “Senza la tenerezza non è la mia insurrezione, non è il mio erotismo”.
Nel mondo moderno, le relazioni tra i viventi si sono infittite in maniera esponenziale, ma, al tempo stesso, sotto l’incalzare della tecnologia e di poteri sempre più pervasivi, si sono anche andate banalizzando, immiserendo, virtualizzando.
Malgrado gli odierni strumenti di comunicazione, o forse soprattutto a causa della loro incidenza, toccare gli altri, e restare toccanti, è diventato arduo, complicato. Sulla scena delle rappresentazioni sociali, costruire la fiducia e un territorio comune si rivela ormai una vera e propria impresa.
Domina la paura. Si afferma il nichilismo. Si generalizza un servilismo epocale nei confronti della facilità. Occorre quindi inventare nuove formule e nuove situazioni per tornare a vivere le superfici e le profondità degli altri. Occorre creare una concezione erotica del mondo per non svilire l’affetto. Bisogna avventurarsi in nuove forme di tenerezza verso i viventi. Occorre escogitare una comune insurrezione, anche contro le decrepite idee novecentesche di rivoluzione, per far nascere comunanze capaci di rendersi autonome dal potere e combattere le separazioni che quest’ultimo ci vende a ogni piè sospinto.
Carmine Mangone, attraverso una singolare lettura/conferenza/comizio, e con la complicità di “Zazie nel metrò”, intende creare una situazione passionale in cui tornare a toccarsi e a farsi bagnare dalle parole, dall’amicizia.
Se vorrete esserci, cercheremo, tutti e tutte insieme, di trasformare le nostre timide o narcisistiche individualità in un territorio comune, in un’ironica baldanza della gioia ancora possibile – almeno per qualche ora, almeno per una sera.
D’altronde, sta solo a noi ridare un senso a quei corpi che si vogliono ancora irriducibili al potere, alle merci, al controllo.
Biografia:
Carmine Mangone (Salerno, 1967) è agitatore poetico, aforista e critico delle avanguardie del Novecento. Punk anarchico, mai pentito né dissociato, vive solitario (ma non isolato) tra le colline del Cilento. È autore, tra gli altri, di “Punk Anarchia Rumore” (Crac ediz., 2016), “L’insurrezione che è qui” (Gwynplaine, 2017) e “Vieni: tumulto, carezza” (stella*nera/Ab imis, 2019). Nel 2021 ha curato una nuova versione in italiano di “Una stagione all’inferno” di Arthur Rimbaud (Eretica ediz.). Ha tradotto inoltre Péret, Vaneigem, Lautréamont, Blanchot, Char, Bataille, Artaud e molti altri. Dal 1998 tiene letture e azioni poetiche in tutta Italia, ritrovandosi spesso a spalleggiare autori di rilevanza internazionale come Lawrence Ferlinghetti, John Giorno, Jack Hirschman o Alejandro Jodorowsky. Nel 2015 è stato tradotto e pubblicato anche in Francia. http://carminemangone.com
Zazie nel metró

Zazie nel metró

baretto di quartiere

Via Ettore Giovenale, 16, 00176 Roma RM
Telefono3387215188
Emailzazienelmetro06@gmail.com
Orari08:00 - 23:45

Eventi del mese al Pigneto

< Novembre 2022 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Facebook

ALTRI EVENTI IN ARRIVO @ ZAZIE NEL METRó

TI POSSONO INTERESSARE:

Bar
Abbigliamento
Tipi
Familybar e servizi
Club
Snodo Mandrione
associazione culturale Roma Città Aperta
Bar
Bottiglieria Pigneto
dalla colazione al dopo cena
Spazi/Associazioni
Pianeta sonoro
Spazio sociale e Scuola di musica e arti
Spazi/Associazioni
Largo venue
progetto di riqualificazione urbana
Bar
Club
Pierrot Le Fou
Cocktail bar

EVENTI PASSATI @ ZAZIE NEL METRó

Live
MAR 22/11 2022
Musica