Prigione Europa. L’accoglienza sotto inchiesta

Home /Eventi/Libri/Prigione Europa. L’accoglienza sotto inchiesta
SABATO 25/06 2022
🔴 FIRE – Festival d’inchiesta e reportage giornalistico 🔴
Ogni guerra ha le sue vittime e i suoi profughi. Cosa significa oggi scappare da contesti di conflitto? E cosa vuol dire per un Paese accogliere chi è costretto a lasciare tutto? L’offensiva russa in Ucraina ha rimesso in discussione lo status di rifugiato stesso. L’Europa nel corso degli anni ha adottato un approccio contraddittorio, dalla protezione internazionale quasi automatica arrivando fino alla criminalizzazione dell’accoglienza. Un paradigma quest’ultimo recentemente respinto dalla Corte di Cassazione che ha assolto quattro cittadini eritrei accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina per aver aiutato dei connazionali a fuggire dal Paese di provenienza.
Il Centro di giornalismo permanente propone una serata di dibattito con giornalisti ed esperti del tema: Annalisa Camilli, Tatiana Montella, Cecilia Strada e Don Mussie Zerai. Il nostro Filippo Poltronieri presenterà durante la serata il reportage realizzato dal CGP in collaborazione con Archivio Memorie Migranti.
L’evento si inserisce all’interno di FIRE, Festival d’inchiesta e reportage giornalistico, in programma dal 22 al 25 giugno al giardino Galafati di via del Pigneto 172 a Roma. FIRE è realizzato nell’ambito del programma della Regione Lazio “Vitamina G” ed è sponsorizzato da Etica Sgr.
>> 19.00 Aperitivo e dibattito
++ ANNALISA CAMILLI, giornalista di Internazionale e L’Essenziale
++ TATIANA MONTELLA, avvocata penalista
++ In collegamento video CECILIA STRADA, portavoce di ResQ People
++ DON MUSSIE ZERAI, prete e attivista
++ FILIPPO POLTRONIERI, Centro di giornalismo permanente
++ Modera: LUDOVICO TALLARITA, Centro di giornalismo permanente.
@ Giardino Galafati, via del Pigneto 172/196, Roma
Sabato 25 giugno, ore 19.00
Ingresso libero. Non è prevista la prenotazione.
– Annalisa Camilli è una giornalista esperta di migrazioni. Dal 2007 lavora a Internazionale, per cui realizza reportage sull’attualità. Nel 2017 ha vinto l’Anna Lindh Mediterranean Journalist Award, nel 2019 il premio Cristina Matano per il giornalismo e nel 2020 il Premio Saverio Tutino per il giornalismo. È autrice di La legge del mare, edito da Rizzoli nel 2019, e del podcast Limoni, il G8 di Genova vent’anni dopo (2021)
– Tatiana Montella è avvocata penalista e militante politica, impegnata da anni nel campo delle migrazioni e dei diritti delle donne. Collabora con la Clinica Legale di Roma Tre e con diversi centri antiviolenza di Roma
– Cecilia Strada, laureata in Sociologia presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, da sempre si occupa di promuovere una cultura di pace e rispetto dei diritti umani. Attualmente è responsabile comunicazione di ResQ-People Saving People. Per otto anni è stata presidente di Emergency, organizzazione non governativa italiana che fornisce assistenza gratuita alle vittime di guerra, delle mine antiuomo e della povertà. Nel 2018 ha vinto il Premio Cultura della Pace. È autrice di La guerra tra noi (Rizzoli, 2017)
– Don Mussie Zerai è un prete cattolico dal 19 giugno 2010 e un attivista impegnato in azioni per salvare i migranti nel Mediterraneo durante la crisi europea dei migranti. È il fondatore e il presidente dell’agenzia Habeshia (con sede a Roma). Nel 2015 è stato nominato per il Nobel per la pace
La locandina è realizzata, come sempre, da Stefano Sbrulli

Giardino Angelo Galafati

Giardino Angelo Calafati, 00176 Roma RM

Eventi del mese al Pigneto

< Giugno 2022 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

EVENTI CORRELATI:

EVENTI PASSATI @ GIARDINO ANGELO GALAFATI