Facebook Pixel

Presentazione del libro”Jin, Jiyan, Azadi” e concerto di Mubin Dunen

Home /Eventi/Cause, Libri/Presentazione del libro”Jin, Jiyan, Azadi” e concerto di Mubin Dunen
Presentazione del libro”Jin, Jiyan, Azadi” e concerto di Mubin Dunen MARTEDÌ 24/05 2022
ore 19 presentazione del libro
“Jin, Jiyan, Azadi.
La Rivoluzione delle donne del Kurdistan”
con il Comitato Jineoloji Italia
ore 21.00 concerto di Mubin Dunen
“Jin, Jiyan, Azadi. La Rivoluzione delle donne del Kurdistan”
è il libro realizzato dall’Istituto Andrea Wolf, per Tamu Edizion, e tradotto dal comitato Jineoloji Italia, che racconta per la prima volta in lingua italiana, la storia del popolo curdo, del Pkk e del Movimento delle donne curde, attraverso le parole e le testimonianze delle donne protagoniste di questa rivoluzione.
Il racconto è costruito tramite memorie, pagine di diario, lettere, racconti, interviste e testimonianze delle compagne del Movimento delle donne libere del Kurdistan.
È un racconto che, seguendo i principi della Jineolojî, la scienza delle donne, uno dei pilastri del Movimento di liberazione del Kurdistan, parte dalle origini e dalla storia dalla dea madre e delle società naturali, attraversa la storia del territorio, del popolo e delle donne del Kurdistan. Racconta l’elaborazione e la costruzione del confederalismo democratico, il processo rivoluzionario, la teoria, i metodi ed i pilastri del Movimento delle donne.
E proprio la liberazione delle donne, prima nazione oppressa e colonizzata del mondo, è uno dei pilastri del confederalismo democratico.
La costruzione di una società libera, libera dall’oppressione e dalla dominazione del patriarcato e del capitalismo, passa necessariamente attraverso la libertà delle donne.
Ed è per questo, che con le donne curde, crediamo che ora, nel XXI secolo, sia arrivato il momento della terza rottura di genere, il tempo della liberazione delle donne e di tutta la società per raggiungere una vita libera insieme.
Mubin Dunen è nato a Silvan (Turchia), il 4.10.1977. Ha studiato “nay” al Conservatorio Municipale di Izmit (Turchia). Dopo le prime esperienze giovanili, dall’età di vent’anni ha svolto la sua attività musicale in forma professionale collaborando con noti gruppi musicali (Koma Amed, Koma Azad, Karagunes, Alatav in Turchia e Lilith a Berlino) e collaborato alle registrazioni di concerti ed album musicali di artisti famosi, quali Ciwan Haco, Mehmet Atli, Lilith, Metin e Kemal Kahraman, Servet Koca Kaya, Mehmet Akbas, Gulay,Burhan Berken, Tayfun Talipoglu,Serdar Keskin.
Ha partecipato a numerosi festival in Turchia e all’estero e approfondito la conoscenza di nuovi strumenti tradizionali e contemporanei. Oltre al nay e alla propria voce, utilizza regolarmente Santur (cimbalon), Cura (piccolo saz), Tanbur (violoncello turco) e percussioni. Ha sviluppato uno stile personale sia nell’esecuzione che nella composizione, influenzata dai molteplici incontri con artisti europei e asiatici.
In Europa ha collaborato alla realizzazione di un progetto di musica elettronica con Von Magnet, (Francia), ha scritto ed eseguito le musiche di uno spettacolo teatrale realizzato da Gisella Vacca (Italia), ha collaborato col musicista jazz Saadet Turkoz (Svizzera) per la realizzazione dell’opera da lui presentata all’ Aksanat Jazz Festival in Istanbul.
Riepilogando, ha eseguito concerti negli USA, in Russia, Armenia, Georgia, Azerbaigian, Grecia, Gran Bretagna, Norvegia, Svizzera, Francia, Germania, Romania, Austria e Italia, sia come solista che in gruppo. In Italia ha partecipato a decine di spettacoli, in particolare a Venezia (in occasione della Biennale), Volterra (rassegna del Teatro di Nascosto), Roma (Kurdish Film Festival).
In Sardegna, tra le altre numerosissime esibizioni vi sono state quelle a Sassari (Concerto in occasione della Cavalcata Sarda con i Koma Azad), a Genoni (rassegna Terre Sorelle), Castiadas (Festival Ethnicus) e Cagliari (Festival Sciradindi). Ha composto le musiche di numerosi documentari, film (Topac, Kursun adres Sormaz, Dut Zamani, Denge Came) e spettacoli teatrali (Destar Teatro-Cerb, Seyrimesel Teatro-Seva Periyan, Peristan).
Nel 2009 ha inciso gli album BAHAR (primavera) e ARAF (purgatorio). Dal 2010 inizia la collaborazione, in qualità di consulente ed esecutore musicale, con la Coop Teatrale Sirio Sardegna Teatro. Sempre nel 2010 compone col pianista sardo Valerio Baraccani (in arte Cuya Valo) il pezzo musicale “Cuya Valo Meets Mubin Dunen”.
Nel 2011 ha collaborato alla realizzazione dell’album “No mendigues Amor” della cantante sarda Paola Pitzalis accompagnandola infine nei pezzi Hey Nare e Horacio’s Lullaby. Nel 2012 proseguono le repliche in Sardegna dello spettacolo teatrale, di cui ha composto ed esegue le musiche dal vivo, Se dai miei versi strappi le rose di e con Gisella Vacca. Da 6 anni collabora e si esibisce in Sardegna con il gruppo dei Magic Carpet formato dalla violinista Angelica Turno, il chitarrista Marco Maxia e il percussionista Giancarlo Murranca,e di recente collabora con il fisarmonicista Luigi Lai e col contrabbassista de i Nasodoble e Orchestra Jazz di Sardegna Alessandro Zolo. Nel 2016 ha pubblicato il suo ultimo album dal titolo Gerok (il viaggiatore). Nel 2017 ha collaborato al progetto musicale di Ambra Pintore Terre del ritorno.
Zazie nel metró

Zazie nel metró

baretto di quartiere

Via Ettore Giovenale, 16, 00176 Roma RM
Telefono3387215188
Emailzazienelmetro06@gmail.com
Orari08:00 - 23:45
Google PlaceChIJFxAJFSdiLxMRczXSyGDz6FY

Eventi del mese al Pigneto

< Dicembre 2022 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Facebook

ALTRI EVENTI IN ARRIVO @ ZAZIE NEL METRó

TI POSSONO INTERESSARE:

Bar
Spazi/Associazioni
Pianeta sonoro
Spazio sociale e Scuola di musica e arti
Abbigliamento
Tipi
Familybar e servizi
Bar
Bar Rosi Pigneto
Club
Ellington Club
permanent live dinner club
Club
Snodo Mandrione
associazione culturale Roma Città Aperta
Bar
Kif Kif
bar (multi) culturale
Club
Giove Live Music
pianeta culturale e musicale

EVENTI PASSATI @ ZAZIE NEL METRó

Live
MAR 22/11 2022
Musica