GIOVEDÌ 21/10 2021
In un café parigino Marie, sopravvissuta al genocidio dei Tutsi in Rwanda, incontra Jean, ex soldato dell’Esercito francese che le salvò la vita. Sono passati quasi trent’anni da quel 7 aprile 1994, quando follia, crudeltà e violenza esplodono dentro i confini del Rwanda. Alla fine si conteranno oltre un milione di morti, settantacinquemila bambini rimasti orfani, centinaia di migliaia di stupri che faranno precipitare donne innocenti nell’incubo dell’Aids. La sopraffazione e la paura daranno vita a un esodo senza precedenti, con due milioni di profughi nei paesi limitrofi. Il racconto di un genocidio tra i più sanguinosi e cruenti della storia del Novecento, che mette i governi occidentali di fronte alla responsabilità del loro silenzio durato 104 giorni: i giorni dell’oblio.

Martina Di Pirro
Martina Di Pirro è caporedattrice di Cafèbabel. Autrice e giornalista freelance, ha lavorato per istituzioni nazionali ed europee. Nel 2020 ha vinto il premio per il giornalismo investigativo e sociale finanziato dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo Sviluppo e dalla Ong Mani Tese.
Francesca Ferrara
Francesca Ferrara ha pubblicato storie a fumetti brevi e illustrazioni su diverse riviste e antologie indipendenti tra cui Malefico, Fumé, Trumoon e Barkings Dogse Tiny Bones. Lavora in ambito cinematografico disegnando storyboard, seguendo la produzione e distribuzione di cortometraggi e per diversi festival del cinema italiani. Ha illustrato l’inchiesta Di mano in mano di Martina Di Pirro e Marged Srour, vincitrice del Premio Mani Tese 2020.
con
Jacopo Ottaviani
Jacopo Ottaviani è un informatico che si occupa di giornalismo e cooperazione internazionale. Ha lavorato in Nigeria, Kenya, Sud Africa, Ghana, Uganda e Senegal. In Italia scrive per Internazionale. Su Twitter e Instagram è @JacopoOttaviani.
e Alexander Damiano Ricci
Alexander Damiano Ricci lavora come Head of Content presso Babel International, una ONG francese con sede a Parigi che sviluppa progetti europei in ambito media. È ideatore e caporedattore del progetto-network, Sphera, e del portale di reportage multilingue, ereb. È co-fondatore dell’osservatorio sugli affari sociali europei, Euvisions, e dell’agenzia di produzione podcast, Bulle Media. Nel 2019, è stato autore e conduttore Jungle Europa, un podcast di Repubblica sulle elezioni europee; e grantee della European Cultural Foundation con il progetto Europa Reloaded, un podcast sui movimenti sociali nel Vecchio Continente. Negli anni ha collaborato con testate italiane e internazionali, tra cui Internazionale, Corriere della Sera – l’Economia, Left, ilManifesto, Voxeurop, European Data Journalism Network, Poynter ed Equal Times. È co-fondatore del Centro di giornalismo permanente (CGP).

Ingresso gratuito con Tessera Arci | Prenotazione su Eventbrite | Green Pass obbligatorio