Facebook Pixel
Home /Eventi/Musica/Orto Records presenta “Musica d’Autore”

Orto Records presenta “Musica d’Autore”

Orto Records presenta “Musica d’Autore” VENERDÌ 11/03 2022
Venerdì 11 Marzo secondo appuntamento con “Musica D’Autore”, il format di Orto Records che vedrà alternarsi nel nostro salottino Yassmine Jabrane, Iako, Il Befolko e Cesare Augusto Giorgini.
YASSMINE JABRANE
Nata a Roma nel 1996, fin da bambina coltiva la passione per il canto.
Nell’estate 2020 viene selezionata per il contest Deejay On Stage di Radio Deejay, arriva in semifinale al Festival di Castrocaro e vince la categoria inediti del concorso Je So’ Pazzo.
Nell’estate 2021 è tra i 10 finalisti del Premio Lunezia con il brano “Dea Fortuna”, uscito il 15 Ottobre 2021.
Parallelamente all’attività di cantautrice, Yassmine collabora come autrice con diversi artisti e artiste emergenti.
IAKO
La musica di iako, pseudonimo del cantautore e veneziano Jacopo Rossetto, combina elementi ritmici della scena elettronica UK, idee liriche del cantautorato d’autore e melodie RnB. Il risultato di queste contaminazioni stilistiche è una palette sonora onirica e introspettiva, che indaga temi come la vulnerabilità e il rapporto con le nuove tecnologie.
Il suo EP di debutto intitolato ‘Nuovi Dei’ è previsto per i primi mesi del 2022, ed è un insieme di pezzi scritti in isolamento, in bilico sulla linea oltre la quale si inizia a perdere la cognizione della realtà.
IL BEFOLKO
Il Befolko è Roberto Guardi (Napoli, 1992).
Si appassiona alle percussioni molto precocemente, fin dai cinque anni. A diciassette scopre invece la chitarra acustica e
inizia a scrivere le prime canzoni.
Nel 2013 entra da percussionista nella neonata formazione de La Maschera e con
essa incide il primo fortunato album ‘O vicolo ‘e ll’alleria.
Nel 2015 esordisce con il proprio
progetto solista.
Le canzoni de Il Befolko mischiano il folk americano e britannico anni ‘70 (su tutti Jim
Croce, Gordon Lightfoot, Don McLean, James Taylor, Nick Drake) con la lingua
napoletana. Molti arpeggi, canzoni brevi e placide come cartoline, una spiccata vena
malinconica, intima, capace di trattare la musica con semplicità e delicatezza.
Queste le coordinate principali che muovono l’album di esordio “Isola Metropoli”, del dicembre 2017. Nel 2019, dopo un tour italiano in solitaria di
circa 15 date che lo conduce nelle principali città italiane (Roma, Bologna, Milano,
Palermo) arriva la partecipazione al Reset Festival di Torino.
Tra dicembre 2019 e dicembre 2020 ha inciso il suo secondo album “Puoi rimanere
appannato?”, rilasciato il 22 ottobre 2021 per l’etichetta campana Dischi
Rurali. Ancora una volta nove brani, prodotti da Massimo De Vita (Blindur). Nel
mentre, nel settembre 2020, ha rilasciato l’album strumentale “Giocodelsilenzio”,
dalle sonorità parecchio differenti dagli altri due lavori.
Nel 2021 è arrivato tra i quattro finalisti campani di Arezzo Wave e, nello stesso
anno, due suoi brani sono stati selezionati per la colonna sonora del film “La Santa
Piccola”, che ha partecipato alla Biennale di Venezia.
Con l’ultimo album è attualmente impegnato in un nuovo tour italiano, finora circa 15 date in 8 regioni differenti (tra le altre Roma, Genova, Cremona, Catania, Siena).
Ha partecipato a festival e premi campani, ha aperto per Carmelo Pipitone, Gnut, Alessio Bondì, La Terza Classe, Blindur e ha collaborato con la band messinese La Stanza della nonna, col cantautore romano Riccardo Pasquarella (ex Hellosocrate) e con svariati progetti napoletani da chitarrista, batterista e percussionista.
Le sue esibizioni si svolgono quasi prettamente chitarra e voce, con le canzoni
intervallate ed accompagnate da un ricco storytelling, composto da racconti,
aneddoti e curiosità linguistiche che riguardano la lingua napoletana.
CESARE AUGUSTO GIORGINI
Cesare Augusto Giorgini inizia la sua attività come musicista insieme alla band progressive rock Blackbirch, con la quale pubblica 3 album autoprodotti (“Rain/The Cold Sunrise” 2012, “Sparks” 2014, “Neapolis” 2019).
Nel 2014 si trasferisce a Londra dove studia Songwriting alla BIMM e inizia la collaborazione con la band internazionale Reckless Jacks. Insieme ai RJ pubblica 4 singoli, prodotti dai vincitori di Grammy Jim Lowe e Julian Kindred. La band porta la sua musica sui palchi di mezza Europa con un’intensa attività live che termina in un tour in Autunno 2018.
Nello stesso periodo si trasferisce nuovamente in Italia per dedicarsi alla carriera solista. A
Dicembre 2017 pubblica il suo primo album “Jeunesse Secrète”, seguito a Novembre 2018 dall’EP “End Of An Era”, entrambi autoprodotti.
Ad Aprile 2019 pubblica il suo primo singolo in italiano, “Caffè”.
A Maggio 2019 porta live al Teatro Comunale L. Pavarotti di Modena l’opera rock “Ritual”,
prodotta in seguito alla vittoria della IV edizione del concorso Rock All Opera, indetto dal Centro Musica di Modena.
Sempre nel 2019 viene selezionato per partecipare al Reset Festival di Torino.
Il suo ultimo EP si intitola “Tutto Da Rifare” ed è un’antologia dei suoi primi brani in italiano.
Parallelamente al progetto solista, Cesare Augusto Giorgini lavora come produttore per diversi artisti emergenti Italiani, tra i quali Buio., Yassmine Jabrane e Alis & John.
Start: 21.30
3 euro con tessera associativa 2022, Green Pass obbligatorio.
Prenotazione consigliata nel nostro DM di Instagram o alla mail pierrotlefou.pigneto@gmail.com
Pierrot Le Fou
Via Macerata 58
00176 Roma
Pierrot Le Fou

Pierrot Le Fou

Cocktail bar

 Via Macerata, 58, 00176 Roma RM
Telefono339 883 9616
Emailpierrotlefou.pigneto@gmail.com

Eventi del mese al Pigneto

< Febbraio 2023 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
20
27
Facebook

ALTRI EVENTI IN ARRIVO @ PIERROT LE FOU

TI POSSONO INTERESSARE:

Spazi/Associazioni
Vivo il Pigneto
associazione culturale
Spazi/Associazioni
Cocktail Bar
Club
Fanfulla 5/a
circolo ARCI
Cocktail Bar
The Ground
restaurant & cocktail bar
Spazi/Associazioni
Sala Polivalente Pigneto
Centro Sportivo, Culturale e Artistico
Spazi/Associazioni
Vivèro
luogo di quartiere
Spazi/Associazioni
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone