Facebook Pixel
Home /Eventi/Musica/Live/Umberto Palazzo – Noisyra – Ilenia Volpe

Umberto Palazzo – Noisyra – Ilenia Volpe

Umberto Palazzo – Noisyra – Ilenia Volpe SABATO 15/04 2023

*Comunicazione riservata ai soci*
 Apertura porte ore 21:30 
  Inizio concerti ore 22:00 
Umberto Palazzo
Umberto Palazzo è uno dei fondatori degli Allison Run, dei Massimo Volume, successivamente
frontman del gruppo Santo Niente e di El Santo Nada. E\’ l\’autore della colonna sonora di \”Jack Frusciante è uscito dal gruppo\”.
Nel 2011 ha realizzato il disco solista \”Canzoni della notte e della controra\”, caratterizzato da un cantautorato etnico ispirato alla canzone napoletana e alla canzone italiana pre \”Nel blu dipinto di blu\”, ma filtrato da un\’estetica industrial, molto lontano dalle sue precedenti produzioni.
Canzoni della notte e della controra nel luglio del 2012 è stato insignito del \”Premio Lunezia Doc per il valore musical-letterario\”
Nel 2020, chiusa definitivamente l\’attività col Santo Niente, pubblica la colonna sonora del film indipendente tedesco \”Lost In The City\”, con un sound strumentale che evoca le atmosfere del Bowie berlinese.
Nell\’estate del 2020 torna con l\’album di canzoni \”L\’Eden dei lunatici\”, un album onirico e funk, dedicato alla vita sulla riviera adriatica fra la fine degli anni settanta e oggi, anche questo come i precedenti realizzato interamente da solo dalla composizione alla registrazione. “Belvedere Orientale”, l’album del 2022, prosegue il viaggio intrapreso con l’album precedente. L’uscita è stata preceduta dai due video singoli “Qui” e “Radio Radio”.https://it.wikipedia.org/wiki/Umberto_Palazzo
Rassegna Stampa di “Belvedere Orientale” in sintesi:
Come sempre, siamo dalle parti dell’eccellenza. (Antonio Bacciocchi, RadioCoop)
E’ un disco catartico, dopo il suo ascolto ti senti meglio e avvolto da un’aura calorosa e familiare. (Gianni Gardon, Vinile)
Umberto Palazzo conferma di aver ritrovato motivazione, ispirazione e una formula per ravvivare inquietudini e malìe che avevamo dato per archiviate troppo presto. (Stefano Solventi, 7/10, Sentireascoltare)
Umberto Palazzo continua nel suo personale percorso di recupero di quel pop prestigioso che si pone a metà strada tra canzone d’autore e musica leggera che nel nostro Paese ha avuto il massimo esponente in Lucio Battisti […]. “Belvedere Orientale” è il disco perfetto per guardare a quel mondo perché un
Palazzo in stato di grazia riesce a metterci una cifra personale (Joyello Triolo, 8/10, Fard Rock).
Sorrette da armonie lontane dai quattro accordi oggi in voga, le storie di questo disco sono popolate da personaggi descritti con poche parole ma grande caratterizzazione (Paolo Talanca, Avvenire) “Belvedere Orientale” è una sarabanda di fantasmi rievocati per frammenti di liriche come ormai nessuno
fa più nel mainstream individualista di parole buttate a raffica. (Vincenzo Rossini, Film TV) Palazzo ci conduce così, con le distese di acqua salata davanti ai nostri occhi, in una ideale passeggiata che si snoda tra passato e presente, evidenziando un marcato gusto per il ritratto e dunque le località
marittime si popolano di personaggi che, pur nella loro variegata diversità, sono sempre tratteggiati con affetto. (Maria Macchia, L’Isola che non c’era)
Ascolti:
BELVEDERE ORIENTALE (2022) https://open.spotify.com/album/1RsrJ7o08uz5lPP7HruVEq…
L’EDEN DEI LUNATICI (2020) https://open.spotify.com/album/5MelMI0VkwrrOY4OrjyLnl…
CANZONI DELLA NOTTE E DELLA CONTRORA (2011) https://open.spotify.com/album/25ttZtq78Q18RwzDdCHqZ7…

Noisyra
Progetto solista autodidatta di Pamela “Pam” Salvati nato nell’inverno
del 2010.
Dal 2014 suona incessantemente dal vivo.
Noisyra è in perenne fase di sperimentazione e in continuo mutamento forse perché non si basa sui principi della tecnica e non vuole per forza rientrare in un genere specifico.
One Woman Band, artista di strada, polistrumentista.
Vive in mezzo alle montagne a Carpineto Romano, piccolo paese della provincia di Roma.
Sound Lo-Fi, accordature basse, aperte ,alternative.
Atmosfere Lynchane, malinconici arpeggi di chitarra.
La sua musica cupa e sperimentale ricorda il folk nordico con echi medievali e testi apocalittici di poesia nera che narrano di morte, demoni introspettivi, esperienze di vita, catastrofi interiori.
Il suo è un cantautorato malinconico e depressivo arricchito da basi registrate in tempo reale con sovrapposizioni di voci e chitarre mandatein loop che rendono il tutto molto orchestrale, alternando brani cantautoriali a improvvisazioni di noise rabbioso e ossessivi reading di poesie.
Alcuni brani totalmente strumentali suonano come colonne sonore per film o cortometraggi drammatici e thriller/horror.
Usa chitarra, piano/organo e svariati oggetti come E-Bow, archetto di violino, tamburo del tuono, lastre di plexiglass ecc.. con cui crea le sue eteree atmosfere. Suona anche l’ukulele con il quale riesce a creare un sound che ricorda l’arpa celtica.
La sua performance è caratterizzata da una carica emotiva devastante e si avvale anche di basi preregistrate per potersi muovere liberamente tra il pubblico, cantando e guardando profondamente negli occhi le persone, coinvolgendole.
I suoi concerti sono a tratti claustrofobici, terribilmente drammatici, teatrali, ma dal fondo del suo oscuro abisso sembra sprigionarsi una flebile luce, un raggio di speranza in questa sua eterna lotta alla sopravvivenza.
Suona per esigenza psicofisica e usa la musica come terapia per attenuare il dolore introspettivo e liberarsi un po\’ dalla pesantezza data dal mostro che l’affligge da dentro, ovvero il Disturbo Borderline Di Personalità di cui soffre.
Ha condiviso il palco con il francese Amaury Cambuzat (Ulan Bator), Ilenia Volpe, Mutonia, Winter Severity Index, Frank Never Dies, Andrea Ra, Blocco 24, Anna Mancini e con svariati musicisti dell\’underground italiano.
Un mini tour in trentino e altre date in giro per l\’Italia, a Roma, Frosinone
e relative province prima di incidere il disco di debutto
\”Inner Collapse\” prodotto da Alessandro Casponi e uscito nell’ aprile 2018 per la MIM -Meat Is Murder Records-
Ha partecipato al Primo Maggio Dei Castelli Romani, al Music Under The Rock in occasione del quale ha conosciuto STEVE TAYLOR produttore di THE CURE, DEPECHE MODE ecc.. che si è complimentato con lei dicendole: “Non ho mai sentito una musica come la tua in Italia, vorrei vederti dal vivo di nuovo”
Ha partecipato a molti altri festival, alla Festa Della Musica a Lanuvio e a Frascati e al Buskers Fest di Carpineto Romano organizzato da Martelive.
Dal 2010 è anche direttice artistica di BRANCO SUIDAEin collaborazione con l’associazione ambientalista TERRA MADRE con
la quale organizza eventi culturali e concerti coinvolgendo ogni forma
d’arte.
E’ stata intervistata da svariate radio tra cui Radio Rock dove si è
esibita in un mini concerto in diretta + intervista il 19 marzo 2018.
Link Intervista+Mini Cocerto In Diretta A Radio Rock:

A fine agosto 2021 esce il secondo disco, “Wound” un Ep autoprodotto
ukulele e voce, registrato in uno scantinato, mixato e masterizzato da
Rosario Rizzo.
A fine febbraio 2022 pubblica sul suo canale you tube il trailer di
“Triade Dell’afflizione” un progetto di 3 video sperimentali.
Video 1/3:
“Usata”

Video 2/3:
“Illusione Da Cardiopatia”

Video3/3:
“Senza Voce”

Il 14 gennaio 2023 esce il suo terzo disco,
“In Solitude I Find me” un Ep coprodotto,
registrato mixato e masterizzato all’Antro Studio da
Andrea “Nero Perimetrale” Battisti.
Si tratta di un formato molto particolare, solo 100 copie confezionate e numerate a mano, composte da una scatola nera contenente il libricino della copertina e i testi e al posto del solito cd una chiavetta USB a forma di vinile contenente le tracce del disco, il pdf sfogliabile della copertina e un percorso con QR Code per guardare “La Triade Dell’Afflizione”.Ha partecipato a spettacoli teatrali musicando reading di poesie in eventi contro la violenza sulle donne.
Ha frequentato laboratori teatrali e si è esibita come attrice in uno spettacolo della compagnia teatrale “Attori In Corso” di Carpineto Romano (Rm), che ha frequentato per due anni, ma che successivamente ha deciso di abbandonare per dedicarsi totalmente alla sua musica.
Noisyra descrive il suo progetto così: “Io non canto, io non suono… io vomito”

Ilenia Volpe
Ilenia Volpe nasce a Roma, precisamente nel Capitolino, e presto subisce le influenze musicali alternative delle sue parti. Uno dei primi successi professionali arriva nel 2005, quando con il brano Mondo indistruttibile vince il Premio Augusto Daolio per la Miglior musica.[1]
Nel 2008 viene pubblicato uno split album tra la cantautrice e la band femminile delle Mia Wallace; l\’anno seguente l\’artista compare in una nuova versione del brano In centro all\’orgoglio di Moltheni, contenuta nell\’album Ingrediente novus.[1]
Nel 2010 Ilenia Volpe scrive il racconto Gli eroi amano cantare a bassa voce, che viene incluso nel libro Milanabad del giornalista Michele Monina. L\’anno successivo omaggia Il Santo Niente con una cover del brano Fiction, pubblicata all\’interno dell\’album tributo Generazioni,[2] e riceve il Premio Super Sound dalla giuria di qualità del MEI.[1]
Il 24 febbraio 2012 vede la pubblicazione del suo primo album in studio Radical chic un cazzo, prodotto da Giorgio Canali e contenente anche Mondo indistruttibile, Le nostre vergogne (canzone già presente nello split album del 2008) e le cover Fiction e Direzioni diverse (brano de Il Teatro degli Orrori). Nello stesso anno la cantautrice collabora come chitarrista per il primo album dei M.U.G. Lost Transmission[1] e vocalmente in molte tracce dell\’album Roma, guanti e argento degli Operaja Criminale.[3] Riceve inoltre il Premio Poesia e Musica al festival Versi di Luce tenutosi in Sicilia.[1]
Nel 2013 l\’artista partecipa al brano La distrazione di Davide Vettori, contenuto nell\’album Visione cosmetica, e reinterpreta la canzone Milioni di parole dei Frigidaire Tango, per l\’album tributo Artisti vari risuonano i Frigidaire Tango.[4]
Il 15 aprile 2016 pubblica il secondo album Mondo al contrario, prodotto da Gianluca Vaccaro.
Sta lavorando al suo terzo disco.
 Apertura porte ore 21:30 
  Inizio concerti ore 22:00 
Ingresso con tessera ARCI 2022/2023 
+ sottoscrizione consigliata 5 euro
info e prenotazioni @
 metrocorearci@gmail.com
 messaggio whatsapp o telegram (no chiamate) al 3406597680
 PER CHI NON É IN POSSESSO DELLA TESSERA ARCI 2022/2023 SI CONSIGLIA IL PRETESSERAMENTO AL LINK:
https://portale.arci.it/preadesione/metrocore/
O TRAMITE APP ARCI
c/o Metro Core circolo Arci
– Via Guglielmo Albimonte 18/c, Pigneto, Roma
*
 tram linee 5-14-19
 Metro C Pigneto (5 minuti a piedi)
 Bus 81 e 412, notturni nMC, n5, n543 a pochi passi
 Car sharing
statuto e preadesione al circolo :
 https://portale.arci.it/preadesione/metrocore/
convenzioni tessera Arci :
 https://www.arci.it/convenzioni/
Al Circolo Metro Core è possibile rinnovare la tessera Arci o iscriversi per la prima volta.
Al link di tesseramento https://portale.arci.it/preadesione/metrocore puoi richiedere la preiscrizione, senza impegno, per poi ritirare la tessera direttamente la sera del concerto.
Non è necessario stampare la preiscrizione, è sufficiente inviarla.
Con questa tessera puoi accedere ad un’intera stagione di attività, eventi e manifestazioni presso tutti gli oltre 4000 circoli Arci d’Italia, di cui 80 solamente a Roma e dà diritto a sconti e convenzioni che puoi consultare al link https://www.arci.it/convenzioni/

Eventi del mese al Pigneto

< Luglio 2024 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

TI POSSONO INTERESSARE:

Club
Glitch
Soundclub
Danza
Spazi/Associazioni
Essemme & ph
associazione culturale
Club
Ellington Club
permanent live dinner club
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone