Facebook Pixel
Home /Eventi/Film/INCONTRO CON IL REGISTA FRANCOIS-XAVIER DESTORS PER TOXICILY

INCONTRO CON IL REGISTA FRANCOIS-XAVIER DESTORS PER TOXICILY

INCONTRO CON IL REGISTA FRANCOIS-XAVIER DESTORS PER TOXICILY DOMENICA 21/04 2024

Domenica 21 Aprile al termine della proiezione delle 19.00

 INCONTRO CON IL REGISTA

FRANCOIS-XAVIER DESTORS PER

TOXICILY

 Il documentario “Toxicily” esce al cinema. Diretto da Francois Xavier Destors e Alfonso Pinto, il film che dà voce a chi vive nelle coste del polo petrolchimico siracusano inizia il suo tour dal 18 aprile in Sicilia. Sarà presente in sala anche Alessandro Coltrè giornalista ambientale di A Sud. Introducono Gabriele Corlazzoli e Stefano Quarta di Sea Shepherd. Modera Fabio Meloni, coordinatore del Nuovo Cinema Aquila.

In collaborazione con Kama Production, Armillaria Edizioni.

Nella costa orientale della Sicilia, tra uliveti e agrumeti, litorali con acque trasparenti e siti archeologici, sorge uno dei più grandi poli petrolchimici d’Europa che dal 1949 avvelena l’ambiente e le persone: quale coesistenza può esserci tra le promesse del mondo industrializzato in cui siamo tutti immersi e la salute di noi umani?

In questo territorio, tra Augusta, Priolo, Gargallo e Melilli, fino alle porte di Siracusa, si concentrano quantità elevatissime di sostanze chimiche tossiche che hanno contaminato il suolo, l’aria, l’acqua e compromettono la salute degli abitanti. Una storia ancora in gran parte sconosciuta al grande pubblico ma che si vede, si sente e si respira.

Esce nelle sale il documentario Toxicily (Francia-Italia, 2023, 75’) che nasce per dare voce alle persone che qui resistono e vivono la loro quotidianità accanto alle fabbriche. Realizzato dal regista francese Francois Xavier Destors e dal geografo e fotografo palermitano Alfonso Pinto, il film è prodotto da Elda Productions (Francia) e Ginko Film (Italia) con il sostegno di Eurimages, del fondo Francia Italia CNC MIC, Sicilia Film Commission e Rai Cinema, e il patrocinio di Legambiente.

Selezionato al Fipadoc di Biarritz, menzione speciale al Festival dei Popoli di Firenze, il film arriva nei cinema con un tour significativo che parte dalla Sicilia: il 18 aprile a Palermo, il 19 a Messina e il 20 aprile è atteso nella “sua” Siracusa, alla presenza dei registi e dei protagonisti. Sarà a fine aprile in Veneto e quindi in Puglia dove girerà dal 2 al 6 maggio a partire da Taranto. Date aggiornate su: https://ginkofilm.it/film/toxic-sicily/

A settant’anni dall’arrivo delle prime raffinerie, i due autori esplorano i temi del sacrificio ambientale e sanitario, restituendo la pluralità dei punti di vista degli stessi abitanti: se questa impresa industriale ha permesso di superare le miserie di un’economia agricola precaria, trasformando pescatori, contadini e pastori in operai, ha creato però un’emergenza sia sanitaria, con aumento di malattie e malformazioni, sia ambientale, con l’inquinamento.

Di fronte a questo scempio, la maggior parte dei cittadini sembra essere rassegnata, ancora stretta in un ricatto occupazionale. «Meglio morire di cancro che di fame» è una delle frasi che ritorna spesso nel film. Altri invece resistono e lottano affinché questa ingiustizia non sia più taciuta e sia finalmente riconosciuta dalle istituzioni.

Come Don Palmiro, sacerdote, che oggi paga il prezzo del suo impegno per la salute dei suoi concittadini, Lina e sua figlia Chiara che dall’età di 7 anni lotta contro una rara malformazione congenita, Andrea che ha tentato durante la sua vita di operaio di limitare, nel suo piccolo, i danni dell’industria su ambiente e salute. E ancora Nino che malgrado la sua cecità condivide i ricordi di un mondo perduto e Giusi che dopo la perdita di suo padre a causa di una malattia professionale, si batte contro tutto e contro tutti in nome della giustizia ambientale.

Attraverso la complessità dei rapporti fra abitanti, territorio e industrializzazione, emergono gli interrogativi, i dubbi e i limiti del mondo che verrà.

Sea Shepherd è un’organizzazione no profit internazionale che da quasi 50 anni si batte per Conservare, Difendere e Proteggere gli Oceani e i mari di tutto il mondo attraverso l’investigazione, la documentazione e soprattutto l’Azione Diretta. Nel 2010 proprio grazie ad una sinergia con Enzo Maiorca,Presidente dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, Siracusa,  è nata Sea Shepherd Italia, con l’obiettivo di difendere e combattere l’illegalità nel Mare Mediterraneo. Il mare più sovrasfruttato al mondo in termini di pesca e soffocato da un inquinamento insostenibile. Ma in questo mare di illegalità, grazie alla forte collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e le Autorità e sostenuti dalla passione di centinaia di volontari e volontarie, Sea Shepherd Italia è attiva con 2 navi presenti nel Mar Mediterraneo e 6 campagne di Azione Diretta insistenti sul territorio italiano.

Il prezzo del biglietto è di 7 euro.

L’evento è promosso da Roma Culture. Informazioni e programmazione – www.cinemaaquila.it

Nuovo Cinema Aquila

Nuovo Cinema Aquila

multisala, prime visioni e cinema d'autore

 Via l'Aquila, 68, 00176 Roma RM
Telefono+39 06 45541398
Emailinfo@cinemaaquila.it

Eventi del mese al Pigneto

< Maggio 2024 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

TI POSSONO INTERESSARE:

Cinema
Cinema
Cineclub Alphaville
film d'essai e incontri
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone