Facebook Pixel
Home /Eventi/Djset, Libri/CHIMERA // Pʀᴇsᴇɴᴛᴀᴢɪᴏɴᴇ Lɪʙʀᴏ + Pᴀɴɪᴄ Mᴏɴᴅᴀʏ (ꜰᴇᴀᴛ. Pɪᴇʀᴘᴀɴɪᴄᴏ)

CHIMERA // Pʀᴇsᴇɴᴛᴀᴢɪᴏɴᴇ Lɪʙʀᴏ + Pᴀɴɪᴄ Mᴏɴᴅᴀʏ (ꜰᴇᴀᴛ. Pɪᴇʀᴘᴀɴɪᴄᴏ)

CHIMERA // Pʀᴇsᴇɴᴛᴀᴢɪᴏɴᴇ Lɪʙʀᴏ + Pᴀɴɪᴄ Mᴏɴᴅᴀʏ (ꜰᴇᴀᴛ. Pɪᴇʀᴘᴀɴɪᴄᴏ) LUNEDÌ 29/04 2024

\”𝘐𝘭 𝘤𝘺𝘣𝘰𝘳𝘨 𝘣𝘪𝘰-𝘵𝘦𝘤𝘯𝘰-𝘲𝘶𝘦𝘦𝘳 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢 𝘤𝘰𝘯 𝘴𝘦’ 𝘶𝘯𝘢 𝘮𝘰𝘭𝘵𝘪𝘵𝘶𝘥𝘪𝘯𝘦 𝘥𝘪 𝘥𝘪𝘧𝘧𝘦𝘳𝘦𝘯𝘻𝘦, 𝘤𝘰𝘯𝘨𝘳𝘶𝘦𝘯𝘻𝘦 𝘦 𝘪𝘯𝘤𝘰𝘯𝘨𝘳𝘶𝘦𝘯𝘻𝘦, 𝘤𝘩𝘦 𝘱𝘪𝘶𝘵𝘵𝘰𝘴𝘵𝘰 𝘤𝘩𝘦 𝘦𝘴𝘴𝘦𝘳𝘦 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘪𝘥𝘦𝘳𝘢𝘵𝘦 𝘱𝘳𝘰𝘣𝘭𝘦𝘮𝘢𝘵𝘪𝘤𝘩𝘦, 𝘳𝘢𝘱𝘱𝘳𝘦𝘴𝘦𝘯𝘵𝘢𝘯𝘰 𝘶𝘯’𝘰𝘱𝘱𝘰𝘳𝘵𝘶𝘯𝘪𝘵𝘢̀. 𝘐𝘭 𝘴𝘶𝘰 𝘤𝘰𝘳𝘱𝘰 𝘤𝘦𝘭𝘦𝘣𝘳𝘢 𝘲𝘶𝘪𝘯𝘥𝘪 𝘭𝘢 𝘷𝘢𝘳𝘪𝘦𝘵𝘢̀ 𝘦 𝘭’𝘢𝘮𝘣𝘪𝘨𝘶𝘪𝘵𝘢̀, 𝘤𝘪 𝘪𝘯𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘢 𝘳𝘪𝘧𝘭𝘦𝘵𝘵𝘦𝘳𝘦 𝘴𝘶𝘪 𝘱𝘳𝘦𝘨𝘪𝘶𝘥𝘪𝘻𝘪 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘢 𝘴𝘰𝘤𝘪𝘦𝘵𝘢̀, 𝘦𝘴𝘱𝘭𝘰𝘳𝘢 𝘭’𝘢𝘭𝘵𝘦𝘳𝘪𝘵𝘢̀ 𝘴𝘧𝘪𝘥𝘢𝘯𝘥𝘰 𝘭𝘦 𝘤𝘰𝘯𝘷𝘦𝘯𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘴𝘪 𝘢𝘱𝘱𝘰𝘨𝘨𝘪𝘢𝘯𝘰 𝘴𝘶𝘭𝘭𝘢 𝘮𝘢𝘯𝘤𝘢𝘯𝘻𝘢 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘳𝘢𝘱𝘱𝘳𝘦𝘴𝘦𝘯𝘵𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘢𝘭𝘵𝘳𝘢\”
Il Corpo Espanso: una chimera che abbatte i binarismi material-semiotici e consente di modellare nuovi rapporti tra entità umane e non-umane.Marco Mancuso, critico e studioso, tramite un’inedita e radicale messa a sistema delle principali correnti del pensiero postumano, suggerisce un’alternativa agli immaginari transumani, le distopie antropocentriche e le derive ipermediali dei nostri corpi aprendo a nuove dimensioni relazionali fluide, queer, non-gerarchiche ed egualitarie dell’essere umano su questo pianeta.
____________________________________________________
Presentiamo𝘊𝘩𝘪𝘮𝘦𝘳𝘢. 𝘐𝘭 𝘊𝘰𝘳𝘱𝘰 𝘌𝘴𝘱𝘢𝘯𝘴𝘰. 𝘗𝘦𝘳 𝘶𝘯𝘢 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘢 𝘦𝘤𝘰𝘴𝘰𝘧𝘪𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭\’𝘢𝘳𝘵𝘦 (ed. Mimesis)ultimo libro di Marco Mancusohttps://www.mimesisedizioni.it/libro/9791222302423
lunedì 29 aprilealle 21:30al Fanfulla
L\’autore sarà in dialogo con Arianna Forte.
A seguire, 𝗣𝗮𝗻𝗶𝗰 𝗠𝗼𝗻𝗱𝗮𝘆, il consueto lunedì di Pierpanico.
————————————————————-
𝗠𝗮𝗿𝗰𝗼 𝗠𝗮𝗻𝗰𝘂𝘀𝗼 è critico e curatore di arte contemporanea, nel rapporto con tecnologia e scienza e nel dialogo con gli ambiti del design, dell\’architettura e del suono. Professore presso il Politecnico delle Arti di Bergamo, docente presso l\’Università di Bologna e lectuter per il Node Center for Curatorial Studies di Berlino, è dottore di ricerca in Culture Digitali presso l\’Università Iuav di Venezia. Osserva le diverse modalità con cui la tecnoscienza influenza la società e il rapporto tra essere umano e ambiente, studiando parallelamente l\’evoluzione delle dinamiche progettuali, produttive e di mercato della media art e dell\’arte digitale. Fondatore e direttore del progetto Digicult, i suoi saggi e interviste sono apparsi sul portale e in numerose riviste, libri e cataloghi. Ha curato mostre ed eventi a livello nazionale e internazionale e ha pubblicato i libri “Chimera. Il Corpo Espanso per una nuova ecosofia dell\’arte” (Mimesis 2023), “Intervista con la New Media Art\” (2020) e \”Arte, Tecnologia e Scienza\” (2018) per Mimesis Edizioni.
𝗔𝗿𝗶𝗮𝗻𝗻𝗮 𝗙𝗼𝗿𝘁𝗲 è una ricercatrice e curatrice indipendente. La sua ricerca riguarda i modi in cui le pratiche artistiche contemporanee si ibridano in maniera critica con i linguaggi delle tecnologie e delle scienze, creando opportunità di immaginazione sociale. Nel corso della collaborazione con gli artisti Oriana Persico e Salvatore Iaconesi, si è specializzata nella relazione tra arte, dati, intelligenza artificiale e avvicinata alle metodologie di Near Future Design, curando diversi progetti del duo (IAQOS, Datapoiesis, U-Datinos).Nel 2021 ha co-fondato ERINNI, piattaforma curatoriale che unisce arte e attivismo peresplorare le intersezioni tra scienze, tecnologie e identità di genere. Per tre edizioni è statala curatrice della mostra di media art interattiva che ha luogo nella linea C dellametropolitana di Roma, 1M sotto la metro. Al momento sta portando avanti il progetto curatoriale \”Casting a spell in computational regimes: pratiche rituali per una controapocalisse trans-femminista\” con il sostegno dell\’ Italian Council 12ª edizione.

Eventi del mese al Pigneto

< Giugno 2024 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Facebook

TI POSSONO INTERESSARE:

Spazi/Associazioni
Spazi/Associazioni
Fenix19
centro aggregativo giovanile
Spazi/Associazioni
Battiti!
nuova scuola di musica
Club
Sweet Bunch
beer&wine cocktail sala da tè
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone