Facebook Pixel
Home /Eventi/Arte, Libri/Oriri, di Francesco Bellina e Sereno, di Fulvia Bernacca, pubblicati da Forward edizioni

Oriri, di Francesco Bellina e Sereno, di Fulvia Bernacca, pubblicati da Forward edizioni

Oriri, di Francesco Bellina e Sereno, di Fulvia Bernacca, pubblicati da Forward edizioni VENERDÌ 19/04 2024

*ENG BELOW*
venerdì 19 aprile, ore 19Oriri, di Francesco Bellina e Sereno, di Fulvia Bernacca,pubblicati da Forward edizioni.Francesco Bellina e Fulvia Bernacca in dialogo con Diego Emanuele (Creative Director di Studio Forward) e Chiara Capodici
La presentazione di ORIRI e Sereno rappresenta un’opportunità di dialogo e confronto fra l3 due autor3 che permette di approfondire similitudini e differenze tra i rispettivi libri, e un’occasione per parlare di due diversi approcci alla fotografia.
I volumi si inseriscono nell’ambito di un processo più ampio di valorizzazione della cultura dell’arte e del progetto di cui Studio Forward si fa portavoce attraverso la genesi di Forward Edizioni, una casa editrice “d’autore”, che attraverso edizioni limitate, progetti grafici specifici e un comitato editoriale di volta in volta competente sul tema specifico delle pubblicazioni, ha lo scopo di rivalutare l’importanza centrale dell’oggetto libro nell’epoca del digitale.
Francesco Bellina racconta in ORIRI il legame religioso e rituale tra le donne vittime di schiavitù sessuale e gli sfruttatori, che spesso ricorrono a sacerdoti di culti locali, descritti generalmente come vudù, per creare e rafforzare il vincolo di assoggettamento.
ORIRI (che nella lingua Bini significa “spiriti, incubi”) è un viaggio a ritroso attraverso l’esperienza di migliaia di donne obbligate a condurre una vita di sfruttamento, legate per sempre ai loro sfruttatori attraverso il rito iniziatico e religioso, elemento chiave di questo fenomeno. Il viaggio documentaristico si sviluppa attraverso i Paesi dove si celebrano questi riti iniziatici: dalla Repubblica del Benin, unico paese dove il vudù è religione ufficiale e si reclama un ruolo positivo dei rituali, al Ghana, tappa fondamentale per il traffico internazionale di migranti, dove si incrociano i riti tradizionali con le regole delle chiese pentecostali, passando per la Nigeria, dove i legami delle attività criminali e del traffico di esseri umani sono connessi alle tradizioni rituali e religiose. Il Niger e in particolare la città di Agadez è invece uno snodo fondamentale per il traffico di esseri umani, che dalla regione del Tenerè attraversano il deserto verso la Libia. Una storia dove le reti criminali si fondono ai culti religiosi, per arrivare in Sicilia dove si trova terreno fertile a causa della mafia locale. Il lavoro di Bellina intende anche valorizzare le pratiche di solidarietà diffusa, volte ad arginare il fenomeno delle vittime di tratta, messe in atto da tante suore e tanti preti che lavorano a stretto contatto con queste realtà, fornendo aiuti concreti alle schiave sessuali.
Sereno, di Fulvia Bernacca, è un viaggio tra le nuvole e nel tempo, un racconto visivo e poetico sulla figura del colonnello del meteo Edmondo Bernacca. Per gli italiani Bernacca era un’istituzione, tanto da essere diventato oggi un modo di dire. È stato un meteorologo, generale dell’Aeronautica Militare e giornalista. Ha avuto la fortuna di essere stato il primo meteorologo apparso in televisione in Italia nel 1955. Dagli anni ‘60 agli anni ‘80 tutte le sere, migliaia di famiglie di italiani attendevano le sue previsioni, per sapere che tempo avrebbe fatto l’indomani. Per Fulvia Bernacca è sempre stato Nonno Mondo: non solo un nonno, ma una sorta di mago, un indovino, un uomo misterioso con le orecchie grandissime e la testa piena di nuvole. Il progetto è iniziato quando, immergendosi nell’archivio del nonno, ha trovato la sua lettera di commiato, in cui ripercorre l’ultimo viaggio dagli studi della Rai a casa, e insieme le tappe fondamentali della sua vita privata e professionale. Le sue parole così, sono diventate la traccia del progetto. Un viaggio, attraverso leggere e intime visioni, nella storia della sua famiglia e in qualche modo di tutte le famiglie italiane che per anni hanno accolto il Colonnello Bernacca come uno di casa.

Friday April 19th, 7 pmOriri, by Francesco Bellina and Sereno, by Fulvia Bernacca published by Forward edizioni. Francesco Bellina and Fulvia Bernacca in dialogue with Diego Emanuele (Studio Forward Creative Director) and Chiara Capodici
The presentation of ORIRI and Sereno represents an opportunity for a dialogue between the two authors which allows us to delve deeper into similarities and differences in their respective books, and an opportunity to talk about two different approaches to photography.
The volumes are part of a broader process of culture and art valorization project byStudio Forward through Forward Edizioni, an “authorial” publishing house, which through limited editions, specific graphic projects and an editorial committees working on specific publications, has the aim of reevaluating the central importance of the book object in the digital age.
Francesco Bellina’s ORIRI talks about the religious and ritual bond between women victims of sexual slavery and exploiters, who often resort to priests of local cults, generally described as voodoo, to create and strengthen the bond of subjugation. ORIRI (which in the Bini language means “spirits, nightmares”) is a journey backwards through the experience of thousands of women forced to lead a life of exploitation, forever linked to their exploiters through the initiatory and religious rite, a key element of this phenomenon. The documentary journey develops through the countries where these initiatory rites are celebrated: from the Republic of Benin, the only country where voodoo is the official religion and a positive role of rituals is claimed, to Ghana, a fundamental stage for the international trafficking of migrants, where traditional rites intersect with the rules of the Pentecostal churches, passing through Nigeria, where the links of criminal activities and human trafficking are connected to ritual and religious traditions. Niger and in particular the city of Agadez is a fundamental hub for the trafficking of human beings, who cross the desert from the Tenerè region towards Libya. A story where criminal networks merge with religious cults, to arrive in Sicily where there is fertile ground due to the local mafia. Bellina’s work also intends to enhance widespread solidarity practices, aimed at stemming the phenomenon of victims of trafficking, implemented by many nuns and priests who work in close contact with these realities, providing concrete aid to sexual slaves.
Sereno, by Fulvia Bernacca, is a journey through clouds and time, a visual and poetic story on the figure of weather colonel Edmondo Bernacca. For Italians, Bernacca was an institution, so much so that it has now become a saying. He was a meteorologist, general of the Air Force and journalist. He was lucky enough to have been the first meteorologist to appear on television in Italy in 1955. From the 1960s to the 1980s, every evening, thousands of Italian families awaited his forecasts, to find out what the weather would be like the next day. For Fulvia Bernacca he has always been Nonno Mondo: not just a grandfather, but a sort of magician, a fortune teller, a mysterious man with very big ears and a head full of clouds. The project began when, immersing himself in his grandfather’s archive, she found his farewell letter, in which he retraces his last journey from the Rai studios to home, and at the same time the fundamental stages of his private and professional life. His words thus became the trace of the project. A journey, through light and intimate visions, into the history of his family and in some way of all the Italian families who for years welcomed Colonel Bernacca as one of their own.

Leporello

Leporello

libreria dedicata all'editoria fotografica

 Via del Pigneto, 162/E, 00176 Roma RM
Telefono06 83976283
Emailinfo@leporello-books.com

Eventi del mese al Pigneto

< Maggio 2024 >
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
Facebook

ALTRI EVENTI IN ARRIVO @ LEPORELLO

EVENTI CORRELATI:

TI POSSONO INTERESSARE:

Librerie
Uroboro
tattoo bookshop
Biblioteche
L’Idea
biblioteca anarchica
Librerie
Librerie
Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone Bar Braccio da Montone